venerdì 13 febbraio 2015

Libertà di stampa: Italia al 73° posto

Ogni anno la pubblicazione della classifica della libertà di stampa, stilata da Reporter senza frontiere (Rsf), regala sorprese (lo sono davvero?) amare agli italiani. Nella graduatoria 2015 il nostro Paese ha perso altri 24 posti ed è scivolato al 73°.

Il problema sono le pressioni che i cronisti ricevono dai poteri forti e dalla criminalità organizzata. Tante anche le cause civili per risarcimenti infondate e le denunce per diffamazione a mezzo stampa tanto fantasiose quanto efficaci per tappare la bocca ai cronisti. Anche a me è capitato più volte di ricevere telefonate minacciose e visite poco piacevoli in redazione. Per non parlare delle intimidazioni legali. Per fortuna, o purtroppo, ci si fa l'abitudine. Si tiene la schiena dritta e si va avanti.

[Leggi la classifica completa]

Nessun commento: