mercoledì 23 novembre 2011

Premio Reverberi: oggi Hackett, ieri Pozzecco

Dal (mio) blog Oblò sul sito www.linformazione.com
***

Prendo spunto da un articolo letto su L'Informazione di Reggio di mercoledì 23 novembre, "Il Reverberi parla reggiano", per congratularmi con Alessandro Frosini, che a maggio ha appeso la canottiera al chiodo per passare dietro la scrivania di direttore sportivo della Trenkwalder Pallacanestro Reggiana. L'ex capitano biancorosso è stato protagonista degli ultimi quindici anni (venti?) di basket nostrano sui palcoscenici più importanti (Verona, Bologna, Caserta, ecc...). Giusto il premio alla carriera.

Ha un sapore reggiano anche il premio al miglior giocatore, attribuito a Daniel Hackett. Suo padre Rudy ha giocato anche a Reggio Emilia.

La professione mi ha portato a non seguire più le vicende baskettare, se non saltuariamente o da appassionato. Il Premio Reverberi, istituito dal Comune di Quattro Castella, resta uno degli appuntamenti più graditi in calendario.

Scorrere l'albo d'oro e leggere gli articoli dei colleghi rievoca sempre aneddoti e ricordi. Quello che ricordo con più affetto è l'incontro con l'istrionico Gianmarco Pozzecco. Ero un ragazzino pieno d'entusiasmo (non l'ho perso), muovevo i primi passi come collaboratore de Il Resto del Carlino. Che emozione fare una foto con lui!
Lo scatto risale al 2000, o giù di lì. Vi avviso, è da museo dell'orrore.




Stay tuned!

1 commento:

stefania vecchi ha detto...

...bellissima foto..