sabato 5 febbraio 2011

Pubblico e privato

Sabato sera e lavoretti da smaltire, tra pallacanestro e doverosi aggiornamenti del blog prima di regalarsi un bicchiere di vino e una serata da ricordare.

Come state?

Personalmente vivo grandi cambiamenti. Il Tribunale, la cronaca nera, le loro dinamiche, mi sembrano lontanissimi. A riportarmi con i piedi per terra sarà la routine che da domani mi riassorbirà: radio, calcio e da lunedì di nuovo in strada. In un momento di cambiamenti a velocità supersonica, soprattutto nel mondo della comunicazione, forse occorrerebbe ripensare il ruolo della carta stampata. Ma il discorso è lungo e non offre un approdo certo e univoco, motivo per cui vi lascio alle vostre riflessioni.

La vita privata resta privata. Tòla dòlsa.

Nessun commento: