giovedì 17 febbraio 2011

Pioggia e divano

Oggi si riposa, dopo giorni spesi a inseguire notizie e a riempire pagine.

Voglio raccontarvi una cosa. Ieri sera sono tornato a casa verso le 23 con la solita fame da lupo. Devo aver esagerato, perché sono "svenuto" sul divano in un sonno profondissimo animato da uno strano sogno fatto di pioggia e di un ombrello. In questo sogno ho anche incontrato il mio amico Raggy travestito da teppista, con un cappuccio nero in testa.

Tutto vero. O forse no...

Nessun commento: