venerdì 21 gennaio 2011

Stop & Go

Dopo otto vittorie consecutive è arrivata la prima sconfitta. Uno stop meritato. Abbiamo giocato peggio dei nostri avversari. Stop. La forza di un gruppo si vede nei momenti di difficoltà. Vale nello sport come nella vita. Rimboccarsi le maniche e ripartire con il sorriso per chiamarne altri, di sorrisi. Avremo tempo per rifarci. Meglio perdere ora, digerire la delusione, che fermarsi più avanti quando la competizione si farà serrata.
I peccati? Difesa e soprattutto basse percentuali al tiro. Un fattore non secondario se il primo obiettivo della competizione è infilare la palla in un cesto.

Forse qualcuno si sarà accorto che ultimamente parlo poco di lavoro. Che sia una questione di scaramanzia?

Non c'entra niente, ma ve lo chiedo lo stesso: vi piace Gazzé?



E Silvestri? Adoro "Occhi da orientale".

1 commento:

STEFANIA VECCHI ha detto...

certo che mi piace...