sabato 17 aprile 2010

Libri del cuore

L'amica Elisa (http://gretaparlante.blogspot.com/) ha ragione quando scrive che nella vita non c'è bisogno solo di libri impegnati. La leggerezza porta spesso con sé "grandi verità", tanto per citarla.
"Quali sono i vostri libri del cuore?", chiede. Io, di getto, ho risposto così.

Del cuore?
Sicuramente Il Piacere di D'Annunzio, lo sto rileggendo per l'ennesima volta ed è sempre un brivido. Poi, cambiando genere, Manuale del perfetto single di Aldo Busi e lo Hobbit di Tolkien (accostamento ardito, ma quanti ricordi...).
Adoro poi, per stare sul leggero, i thriller di Michael Connelly. Infine, impossibile non citare Erba Rossa di Gianni Clerici, "un grande scrittore prestato allo sport" per dirla con le parole di Italo Calvino.

Nessun commento: