mercoledì 1 aprile 2009

Russia, ancora un giornalista ucciso

da Corriere.it
IL DECESSO TRA DOMENICA E LUNEDÌ. MA PER LE AUTORITÀ SI TRATTA DI SUICIDIO
Russia, aggredito e ucciso giornalista
Serghiei Protazanov era l'impaginatore di una piccola testata dell’opposizione

MOSCA - Un tipografo impaginatore di un giornale locale di opposizione di Khimki, alle porte di Mosca, è morto in seguito ad una aggressione subita nella notte fra domenica e lunedì. Lo ha reso noto la dirigente di un movimento ecologista locale, Ievghenia Cirikova, citata dall'agenzia Interfax. Secondo le autorità locali, invece, l'uomo è morto intossicato per aver ingerito una dose eccessiva di pasticche non meglio precisate. In ogni caso è stata disposta l'autopsia. «L'impaginatore del quotidiano locale «Il consenso civile» Serghiei Protazanov è deceduto lunedì in ospedale dopo essere stato aggredito e brutalmente picchiato da sconosciuti il giorno precedente», ha dichiarato la Cirikova, leader del movimento per la difesa del bosco di Khimki, una zona verde minacciata dalla costruzione di un'autostrada. A causa della morte di Protazanov la pubblicazione del suo giornale è stata sospesa.

Nessun commento: