venerdì 16 maggio 2008

Sliding doors, Travaglio e D'Avanzo

No, non cadrò nella ghiotta tentazione di parlare del braccio di ferro tra i colleghi Marco Travaglio e Giuseppe D'Avanzo e del battibecco del primo con Castelli nel salotto di Santoro. Non vi dirò nemmeno per chi faccio il tifo.
Questa sera ho riflettuto sulle tante porte girevoli della mia vita. A qualcuno ho anche chiesto scusa. Nessuna domanda, please. Non avrete risposte.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Non puoi che dare torto a Travaglio...sai come la penso, siamo anche andati all'università insieme a sentirlo!!!
Non darmi un dispiacere!

L.A.

Davide Bianchini ha detto...

E come potrei?

Anonimo ha detto...

Io non faccio domande e non voglio risposte...Dico solo questo:
"Travaglio, che Dio ta cancra!".


A.F.