venerdì 30 maggio 2008

L'ultimo rimedio antiscippo


Così un giovane professionista, fotografato sabato 24 maggio tra piazza del Monte e piazza Prampolini, nel cuore del centro storico di Reggio Emilia.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

ottima idea, ma vediamo le controindicazioni:
1. lo scippatore non si accorge del "rimedio", tira via la borsa a strappo e il giovane professionista cade rovinosamente a terra.
2. lo scippatore si accorge del "rimedio", tira lo stesso via la borsa per rabbia e il giovane professionista cade rovinosamente a terra.
In questi due casi il giovane professionista avrebbe salva la borsa, ma dovrebbe curarsi le escoriazioni.
sarei stato molto curioso di sapere che cosa avrebbe proposto il security manager... se solo ci fosse.


p.s. il giovane professionista è autorizzato a toccarsi dove vuole.

cyrano

Anonimo ha detto...

tanto il giovane professionista in questione al massimo potrà avere le carte da poker...

Anonimo ha detto...

bianchini batti un colpo se ci sei!!!

cyrano

Anonimo ha detto...

Voto per la rovinosa caduta. Il lucchetto agganciato al manubrio è un boomerang.

Amico di dd

Anonimo ha detto...

caro amico di dd, guarda bene la foto: non è un lucchetto!!! leggi meno moccia che è meglio

Anonimo ha detto...

caro amico di dd, guarda bene la foto: non è un lucchetto!!! leggi meno moccia che è meglio

cyrano

Anonimo ha detto...

sono cyrano: io non perdono e tocco

Davide Bianchini ha detto...

La catena, ma sarebbe meglio parlare di un insieme di fili di ferro coperti da uno gomma, è chiusa da un lucchetto a combinazione.

Carlo ha detto...

Il dott. M. ne sa una più del diavolo, chi lo critica lo fa solo per invidia! ;)