lunedì 17 marzo 2008

Roma è sempre Roma

Rieccoci! Il lungo weekend romano insieme alla regina di via Aristotele ha confermato che non c'è nulla di meglio di qualche giorno nella città eterna per ricaricare le pile. Abbiamo camminato come pazzi, mangiato cose tipiche (carciofi alla giudia da Piperno, bucatini alla gricia a Il Bocconcino) e non (cena vegetariana al ristorArte Il Margutta nella omonima via), e fatto un po' di shopping. Peccato solo per il cielo nuvoloso di domenica e per uno strano virus che oggi ha appiedato entrambi...
p.s. Da film l'Hotel Columbus in via della Conciliazione.
p.p.s. Esplosione di profumi quando ho aperto la valigia dove avevo riposto il caffè comprato per la tribù in piazza Sant'Eustachio.

(nella foto, scattata con l'iphone, il vostro blogger sull'Eurostar che lo ha portato nella Capitale)

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Sembra la gita di Edoardo Raspelli...ma Bianchini durante questo WE avete magnato ebbasta???
ci fosse un riferimento ad un monumento o ad un museo...mi meraviglio della regina di via aristotele...mah!

LA

p.s.: grazie per il caffè!

Davide Bianchini ha detto...

La lista dei monumenti è lunga. In ordine sparso: Castel Sant'Angelo, San Pietro (con tanto di scalinata e ascesa al cupolone), Pantheon, Piazza di Spagna, Fontana di Trevi, Montecitorio, Palazzo Chighi, Palazzo Madama, Piazza Navona, Campo dei Fiori, Colosseo, fori imperiali e palatini, villa Borghese, Domus Aurea (da fuori, è aperta solo il martedì e il venerdì e per di più bisogna prenotare, mah...). Mi sono venuti due piedi così1 :)
A proposito, quando ti posso dare il caffè? In casa mia non si respira più...
Moka o espresso?