martedì 26 febbraio 2008

Sanremo 2008, chi l'ha visto?


Io non ho visto Sanremo. Voi?
A chi l'onore e l'onere del primo commento?
(foto Newpress da www.corriere.it)

5 commenti:

Anonimo ha detto...

io l'ho visto...ebbene si!
occorre fare una premessa: il festival è sempre il festival ed è un format che può essere realizzato solo in un modo, cioè con determinati canoni.

dopo la doverosa premessa le considerazioni:
1. la presenza di chiambretti e dei suoi autori si sente ed anche parecchio...per cui molto più brio ed alcuni colpi di genio veramente divertenti.
2. baudo è il festival di san remo, molto istituzionale a tratti poco spontaneo e visibilmente poco improvvisato, ma d'altronde è lo stampo della vecchia guardia.
3. nota dolente la musica: canzoni e cantanti veramente basso profilo...dove sono andati a finire tutti i miti che abbiamo/avevamo??? cioè 50 anni fa modugno cantava a sen remo "volare"...ieri non c'era una canzone che sopravviverà alla primavera, viene quasi da rimpiangere aleandro baldi e francesca alotta piuttosto che i matia bazar.
4. la valletta meravigliosa...senza alcuna possibilità di critica (anche se potevano evitare di farla cantare e/o parlare)!

pertanto, tutto considerato, stando alla prima serata il festival si presenta ISTITUZIONALE (come giusto che sia) a tratti MOLTO DIVERTENTE, come da anni a quasta parte POVERO MUSICALMENTE...d'altronde faccio una domanda è o non è da sempre lo specchio della società italiana???

LA

Davide Bianchini ha detto...

Ho visto la seconda puntata. Molto meglio i protagonisti del musical di Cocciante dei cantanti... I testi sono di una banalità sconcertante. Per fortuna c'è la Bertè! ADORO!!!

Anonimo ha detto...

Caro LA, mi rendo conto che tu legato come sei alle "tradizioni" finisca con lo scordare l'aspetto centrale su cui è basato il nostro caro festival.. La musica..
Ormai tutto si basa sugli indici da ascolto, non sulla qualità di chi fà musica.. E poi basta doversi ridicolizzare con gli ospiti stranieri, dimostriamo ogni volta quanto siamo provinciali, cerchiamo di fare i simpatici e facciamo solo i buffoni..pena..
Parlando di presentatori ricordo che Paolo Bonolis a suo tempo fece record dia scolti, sempre, poi si potrà anche dire che Baudo è il festival, ma a mio parere sarebbe anche ora che si togliesse e lasciasse spazio a presentatori alla stregue di un Fiorello che sarebbe certamente più adatto ai nostri tempi..
Le vallette.. tutti le guardano e ogni anno si dibatte su di loro... sì ma la musica??
Non è striscia la notizia, quì dovrebbe essere la musica ad essere regina e invece no, ormai è considerata contorno di uno spettacolo che nel volere mantenere le sue tradizioni è finito con il perderle...
In Italia gente brava c'è, il punto è che la si scelga,conosco almeno 30 gruppi che ci farebbero fare, anche agli occhi del mondo, bella figura.. E allora come mai non sono stati chiamati?! perchè Baudo non si intende nemmeno del suo pisello..
E allora si torni alla musica quella seria, fatta da gente competente e si lasci a lei l'onore di condurre quel poco che resta del più importante festival della canzone italiana.


RDA

Anonimo ha detto...

temo che RDA nella fretta di leggere il mio commento non ne abbia capito ne il senso ne tanto meno lo spirito...vediamo di precisare:
uno spettacolo televisivo ed una manifastazione canora come il festival si fonda sulla musica che ne è il suo elemento centrale, ma attorno ad essa gravita lo spettacolo in se e per se (non dimentichiamolo). pertanto credo si debbano analizzare tutti gli elementi che ineriscono il festival...che è prima di tutto un FENOMENO DI COSTUME!
partiamo dalla musica: siamo daccordo che qualitativamente non ci siamo, ma il problema nasce dal fatto che i "nomi" della musica italiana a san remo non ci vengono...colpa delle case discografiche (probabilmente).ma deve essere pur cambiato qualcosa da un Tenco che si suicida perchè la sua canzone non arriva in finale, ad oggi??? i mostri sacri della nostra musica non vanno più al festival semplicemente perchè non gli conviene più e quindi al festival rimane albano (quest'anno manco lui)! per quanto riguarda i giovani non credo che i migliori vengano scartati preferendo i più scarsi...dai...la scaletta la fanno i discografici in base a chi devono o non devono lanciare...questo è il criterio per gli emergenti.

il bello è che RDA non l'ha manco visto dieci minuti il festival quindi non si sa di che stia parlando...va va cretino...sciacquati la bocca prima di parlare di TV con me!!!

LA

Anonimo ha detto...

Caro LA, accetto con il sorriso il tuo commento, sopratutto perchè fatto da una persona lu cui canzone più recente ascoltata forse è proprio quella di tenco...
Fenomeno di costume al punto che non ha mai avuto ascolti così bassi....
Che siano cambiati????
La qualità ci sarebbe in giro, il punto è conoscerla e riconoscerla..
Il fatto è che tutti i gruppi di cui sto parlando sono prodotti da case discografiche, che quindi credono e investono.. Allora dico, ma se per una volta si imponesse la direzione musicale del festival nelle scelte?! I big a oggi non andranno più a San Remo per questioni economiche, ma se tornasse a essere San Remo culla di futuri big e non più solo flop in cerca di lavoro??!!

Io guarderò un pò più di tv ma tu ascolta un pò più di musica...


RDA