martedì 16 ottobre 2007

Tutto vero/5

Nel gennaio del 1999 un giovane napoletano si è finto imbianchino e, per un paio di giorni, ha ingannato tutti i dipendenti di una farmacia comunale di Reggio agendo indisturbato su borsette, portafogli e libretti di assegni. Anche la bicicletta usata per andare "al lavoro" era rubata.
Una messinscena da Oscar premiata dalla prescrizione. Dio vede, provvede e a volte si fa anche qualche grassa risata.

Nessun commento: